test
sabato, Giugno 15, 2024
More
    Home Prima pagina Guerra in Ucraina, il capo della CIA: la Cina sta valutando l’invio...

    Guerra in Ucraina, il capo della CIA: la Cina sta valutando l’invio di armi letali alla Russia

    Guerra in Ucraina, il capo della CIA: la Cina sta valutando l’invio di armi letali alla Russia
    Con l’elaborazione del piano di pace in dodici punti, Pechino cerca di vendersi come attore imparziale che ha come obiettivo la fine delle ostilità tra Ucraina e Russia. Gli Stati Uniti, però, da qualche tempo hanno chiamato quello che sembra un bluff. A Washington, infatti, sono convinti che il governo di Xi Jinping stia valutando seriamente la possibilità di fornire armi letali a Mosca. Lo ha ribadito il capo della CIA, William Burns, in un’intervista a CBS, spiegando tuttavia che gli 007 americani non hanno constatato “che sia stata presa una decisione definitiva” né hanno visto i cinesi consegnare tali armi ai russi.
    Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha dichiarato che la Russia pone “grande attenzione” alle proposte cinesi per far sedere Mosca e Kiev a un tavolo negoziale, secondo quanto riportato dall’agenzia Ria Novosti. “Ogni tentativo per sviluppare piani che aiutino a spostare il conflitto su un percorso pacifico meritano attenzione” ha spiegato Peskov, sottolineando tuttavia che “i dettagli devono essere sottoposti ad accurata analisi, tenendo conto che gli interessi tra le parti sono molto diversi. Si tratta di un processo molto lungo e stressante”.
    Pechino non ha mai condannato l’aggressione russa né ha mai supportato ufficialmente la guerra di Putin e ora cerca di far sentire il suo peso internazionale. La Cina “ha sempre mantenuto la comunicazione con tutte le parti coinvolte nel conflitto Russia-Ucraina, inclusa Kiev”, ha affermato portavoce del ministero degli Esteri Mao Ning. Da qualche settimana si parla inoltre della possibilità di un viaggio di Stato ufficiale del presidente cinese Xi Jinping a Mosca. Una visita simile rischia di riallineare definitivamente Pechino con Mosca, vanificando gli sforzi della diplomazia cinese di rappresentare il Dragone come nazione super-partes.

    Most Popular

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Piemonte, la spesa dei beni durevoli segna +8,6% nel 2023

    Nel 2023, in Piemonte, la spesa per beni durevoli ha raggiunto quasi 6,5 miliardi di euro (6 miliardi e 479 milioni), segnando un aumento...

    760 Anni di eccellenza: la storia ininterrotta della carta Fabriano

    Nel cuore delle Marche, a Fabriano, si celebra un anniversario "pesante": 760 anni di produzione cartaria. La storia di questo materiale risale a un...

    Ue, Dazi fino al 48% sulle auto elettriche cinesi

    A partire dal 4 luglio, salvo un accordo diverso tra le parti, saranno introdotti nuovi dazi all’importazione di auto elettriche cinesi. Il motivo? Concorrenza...

    Recent Comments