sabato, Maggio 25, 2024
More
    Home Prima pagina Panetta: “I presititi stanno già rallentando”

    Panetta: “I presititi stanno già rallentando”

    Panetta: “I presititi stanno già rallentando”
    Il membro del Comitato esecutivo della Bce frena sulla stretta dicendo che la Banca centrale non dovrebbe “impegnarsi incondizionatamente” sulle proprie mosse future ma dovrebbe invece calibrare la propria politica monetaria guardando al futuro e modulandola in base ai dati economici. Così ha evocato i rischi di una restrizione eccessiva, citando (in inglese) anche Battisti: “Non guidiamo a fari spenti nella notte”.
    In un discorso tenuto durante un evento del Centre for European Reforma Londra, il membro del Comitato esecutivo della Banca centrale europea Fabio Panetta ha espresso le proprie perplessità e i rischi di una politica troppo restrittiva della Bce nella lotta contro l’inflazione.
    La Bce non dovrebbe impegnarsi incondizionatamente sulle proprie mosse future”, ha detto, e dovrebbe invece calibrare la propria politica monetaria “in modo che guardi in avanti e possa essere modulata in base ai dati economici, chiarendo meglio anche la sua ‘funzione di reazione’”. Con queste parole Panetta ha frenato sul percorso dei rialzi dei tassi che la Bce ha già comunicato di voler seguire, sottolineando che “occorre considerare il rischio che la stretta monetaria possa risultare eccessiva, oltre all’eventualità che l’azione della Bce possa rivelarsi insufficiente”.
    Modificando i tassi con gradualità e procedendo a piccoli passi (questa è l’idea di Panetta) sarà possibile definire tutte le variabili con precisione, e questa strategia ci consentirà di tornare al nostro obiettivo senza ritardi ingiustificati. Il tutto, aggiunge, a costi minimi per l’economia e per l’occupazione, “riducendo il rischio di una stretta eccessiva”. Naturalmente questo non significa agire con poca decisione nella complessa lotta all’inflazione, significa semplicemente muoversi con decisione nella giusta direzione. E a questo punto ha citato “Emozioni” di Lucio Battisti, intimando la Bce di “non guidare come un pazzo a fari spenti nella notte” (in inglese: “What we do not want is ‘to drive like crazy at night with our headlights turned off’).
    A tal proposito Panetta ha fatto notare che i tassi sui prestiti stanno salendo più velocemente che in passato, in linea con il ripido rialzo dei tassi della Bce, mentre i prestiti alle imprese e alle famiglie stanno decelerando rapidamente. A suo parere “gran parte degli effetti della stretta devono ancora venire” e dunque l’aggiustamento sui mercati creditizi “probabilmente comprimerà i consumi e gli investimenti nei prossimi mesi”.
    In conclusione Panetta ha esposto le sue previsioni per il 2023, dicendo che l’inflazione potrebbe scendere sotto il 3% alla fine di quest’anno, e che bisogna quindi essere ottimisti. Il motivo principale è la riduzione della componente energetica dell’inflazione nelle scorse settimane, che è stata superiore a quella contenuta nelle proiezioni di dicembre, il che rende lecito pensare che anche l’inflazione complessiva sia in diminuzione.
    Pietro Broccanello

    Most Popular

    Italia: Record Storico delle Energie Rinnovabili ad Aprile 2024

    Ad aprile, l'Italia ha raggiunto un traguardo storico nel campo delle energie rinnovabili, coprendo il 51,2% del fabbisogno elettrico nazionale, rispetto al 36% dello...

    IA Act, Ue pioniera nella regolamentazione del settore

    Il 21 maggio il Consiglio Ue approva all’unanimità la prima legge europea che regola l’intelligenza artificiale. Quella dell’Unione Europea è la prima legislazione al...

    Conferme per le Bandiere Blu nelle Località Lacustri del Piemonte nel 2024

    Nonostante la sua posizione senza sbocchi sul mare, il Piemonte si distingue per la qualità delle sue località lacustri. La Bandiera Blu è un...

    I cinesi della Dongfeng in Italia: trattative per un nuovo impianto produttivo di 100.000 auto all’anno

    Il settore automobilistico italiano potrebbe presto accogliere un nuovo giocatore significativo proveniente dalla Cina, il Dongfeng Motor Group, che sta discutendo con il governo...

    Recent Comments