lunedì, Aprile 15, 2024
More
    Home Prima pagina BOLLETTE, LE PREVISIONI PER APRILE

    BOLLETTE, LE PREVISIONI PER APRILE

    BOLLETTE, LE PREVISIONI PER APRILE
    La crisi energetica non è finita. Cosa succederà ad aprile? Le previsioni parlano di un +2% per il gas, mentre lelettricità arriverà ad un +20%.
    La fine della crisi riguardante lapprovvigionamento energetico è solamente iniziata, e lavvicendarsi di tavoli di trattative tra Russia e Ucraina non sembra placare i mercati e i prezzi dellenergia e del petrolio. Solo fumo negli occhi, forse, e intanto a farne le spese sono le famiglie e le imprese di tutta Europa, vista la quasi completa dipendenza dai gasdotti dellest europeo. Proprio mentre si pensava di aver definitivamente toccato il fondo, ci ha pensato lautorità dellenergia Arera a dare unulteriore stangata ai consumatori, con la pubblicazione delle stime al primo aprile, che vedono segnare un drastico +20% dei costi della corrente elettrica e un +2% dei costi del metano. Stime, certo, ma gli analisti di Nomisma Energia coordinati dalleconomista Davide Tabarelli sono tuttaltro che sprovveduti, nonostante le tre settimane danticipo potrebbero di fatto stravolgere tutto (pandemia e guerra in Ucraina insegnano). E potrebbero farlo verosimilmente in peggio.
    Come avverranno le stime Arera
    Lautorità dellenergia Arera nei prossimi giorni provvederà, sulla base dei costi delle tariffe di elettricità e gas, ad esaminare gli andamenti del mercato (già disponibili per il mese di febbraio) adeguando le bollette per il prossimo trimestre, cioè fino a giugno. Lanalisi viene condotta sui costi dei piccoli consumatori che ancora non si sono direzionati sul mercato libero, e pertanto ad oggi vincolati alle bollette classiche del settore a maggior tutela. Ma detto questo, occorre sottolineare che le quotazioni di aprile non potranno tener conto degli aumenti che si sono verificati nei primi giorni di marzo, proprio perché gli spot sono stati rilevati a febbraio, e di questo gli adeguamenti ne terranno conto solo con laggiornamento successivo del primo luglio.
    Parola agli esperti
    Nonostante la grande incertezza causata dalla tragedia ucraina è possibile fare qualche stima sulle conseguenze della guerra sulle bollettespiegano da Nomisma Energia, Ladeguamento, il secondo per il 2022, partirà dal primo aprile, ma verrà deciso verso la fine di marzo. I prezzi che verranno presi a riferimento per la bolletta gas sono quelli del mercato spot per il mese di febbraio che si è chiuso subito dopo linizio della guerra ed è risultato relativamente basso, a 80 euro il megawattora. È un valore allineato a quello dellultimo adeguamento, pertanto, è già possibile stimare che dal primo aprile le tariffe del gas dovrebbero rimanere ferme a 1,37 euro per metro cubo, dopo laumento eccezionale del 42% dello scorso gennaio. Valori quindi che potrebbero risentire ulteriori incrementi: negli ultimi giorni i prezzi sono stati costantemente sopra i 140 euro per megawattora e, se dovessero durare, il balzo delle tariffe gas è solo rimandato di qualche mese al primo luglio.
    Le soluzioni al vaglio
    Il Governo, di concerto con lUnione Europea, è già da giorni al lavoro per trovare una soluzione in tempi rapidi al problema. Si è parlato di una temporanea riattivazione delle centrali a carbone, ma anche questo ha fatto registrare quotazioni sui 340 euro la tonnellata. In considerazione c’è poi il progressivo smantellamento del sistema di approvvigionamento ad est, alla ricerca di nuovi Paesi (su tutti lAlgeria) da dove importare il gas naturale. Ed oggi, con i prezzi sulle borse energetiche europee attorno ai 200 euro per megawattora, Davide Tabarelli di Nomisma Energia ha sottolineato come possa essere opportuno pensare a prezzi europei amministrati, una soluzione che però non trova lapprovazione dellAgite, associazione dei grossisti e dei trader di energia.
    Andrea Valsecchi

    Most Popular

    I segreti delle aziende familiari di successo

    Le imprese a conduzione familiare rappresentano il 77% delle PMI totali in Italia, svolgendo un ruolo centrale nell'economia del paese. Secondo un'indagine di I-AER,...

    Iran-Israele: nel valzer delle minacce reciproche, Teheran prende di mira anche gli Stati Uniti. Diplomazie al lavoro per una de-escalation

    Dopo i fatti del weekend, il mondo si chiede: ci sarà un'escalation in Medio Oriente? L'Iran ha risposto all'attacco israeliano contro il consolato di...

    Auto elettriche, prezzi energia in aumento fino al 65%

    Aumentano ancora i prezzi dell’energia per la ricarica delle auto elettriche. Nonostante il crollo dei prezzi dell'energia sui mercati internazionali, i prezzi dell’energia per la...

    L’industria del vetro italiana affronta la sfida della decarbonizzazione

    L'industria italiana del vetro si sta impegnando attivamente nella decarbonizzazione, adottando strategie innovative per ridurre l'impronta di carbonio e aumentare la sostenibilità ambientale. Questo...

    Recent Comments