martedì, Febbraio 27, 2024
More
    Home Prima pagina Nobel lombardo della ricerca agli scienziati che hanno scoperto l’idrogeno verde

    Nobel lombardo della ricerca agli scienziati che hanno scoperto l’idrogeno verde

    Nobel lombardo della ricerca agli scienziati che hanno scoperto l’idrogeno verde
    Il premio “Lombardia è ricerca” assegna 1 milione di euro per la migliore scoperta scientifica nell’ambito delle “Scienze della Vita”. Assessore Sala: “Nei prossimi mesi ci apprestiamo ad investire moltissimo in questo settore e nel trasferimento tecnologico”.
    Sono Marcella Bonchio, Markus Antonietti e Pierre Joliot i tre ricercatori che si sono aggiudicati l’edizione 2020/21 del premio internazionale “Lombardia è Ricerca”, promosso da Regione Lombardia, che assegna 1 milione di euro alla migliore scoperta scientifica nell’ambito delle “Scienze della Vita”, individuata da una giuria composta da 15 top scientist di caratura internazionale.
    I ricercatori sono stati premiati per il processo che porta energia pulita dalla fotosintesi artificiale ispirata ai meccanismi della natura. Bonchio, docente ordinario di Scienze chimiche all’Università di Padova, Antonietti, direttore dell’Institute for colloids and interfaces al Max Planck Institute e il biologo Joliot, hanno lavorato per comprendere e massimizzare l’efficienza della fotosintesi per riequilibrare l’eccesso di emissioni CO2 e allo stesso tempo realizzare sistemi che possano riprodurre il cuore di questo processo naturale, ovvero la scissione dell’acqua nei suoi componenti, ossigeno e idrogeno, utilizzando solo la luce del sole. In questo modo si ottiene un idrogeno completamente “green”.
    Un tema, quello messo al centro dell’edizione 2020/21 dedicata alla sostenibilità ambientale e qualità della vita, che “è di enorme rilievo per il futuro dell’intero pianeta e per la salute e il benessere dell’umanità – ha sottolineato il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana -: contrastare i cambiamenti climatici, tutelare la biodiversità, minimizzare gli sprechi, sviluppare fonti energetiche alternative e rinnovabili sono priorità non più rinviabili”. Il Nobel lombardo accende i riflettori su ricerche innovative che hanno come obiettivo un “cambio di paradigma” per la produzione diretta di combustibili solari e in particolare di “idrogeno verde”, ottenuto cioè solo da fonti rinnovabili, come ha spiegato l’assessore regionale Fabrizio Sala, che ha tra le sue deleghe quella alla Ricerca.
    All’orizzonte una grande opportunità per i ricercatori e i laboratori lombardi che lavoreranno a stretto contatto con i tre vincitori del premio facendo riferimento a centri d’eccellenza per quanto riguarda la ricerca, tra cui quelli degli Atenei milanesi e dell’Università di Pavia. Insieme a questi sarà coinvolto anche il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche, ndr). Si studieranno soluzioni innovative per rendere la fotosintesi più efficiente, chiarendone i meccanismi fondamentali e mettendo a punto alternative artificiali: “Sarà uno sforzo unitario e interdisciplinare – ha affermato Paolo Veronesi, presidente dell’omonima fondazione dedicata al padre Umberto – che affronterà l’interazione luce-materia, fondendo la nuova frontiera della biologia sintetica con i metodi della biofisica e creando nuovi materiali e dispositivi nanotecnologici per l’energia pulita”.
    A sostegno della ricerca un finanziamento sostanzioso, con quasi 10 miliardi di euro messi a bando da qui a dicembre 2022 per tutto il sistema, parola del ministro Maria Cristina Messa intervenuta alla cerimonia di premiazione alla Scala di Milano: “Finanziamo la ricerca in modo più serio rispetto al passato – ha detto – e in base a criteri che guardano alla qualità”. Anche Regione Lombardia ha fatto la sua parte, con un piano triennale per la ricerca fresco di approvazione che cuba un miliardo e mezzo di euro: “Non ha eguali in Italia – ha concluso l’assessore Sala -. Nei prossimi mesi ci apprestiamo ad investire moltissimo in questo settore e nel trasferimento tecnologico. La pandemia ha fatto capire l’importanza della ricerca scientifica a tutti i cittadini”.
    Micol Mulè

    Most Popular

    Draghi, parla l’ex premier

    Draghi, parla l’ex premier A Gand (Belgio) torna a parlare l'ex premier Mario Draghi. Lontano dai riflettori da tempo, l’ex inquilino di Palazzo Chigi e numero...

    Possibili scenari futuri per l’economia globale

    Possibili scenari futuri per l’economia globale Dall’Istituto di Ricerca Economica Applicata, I-AER, un’analisi sulle quattro possibili vie per il futuro economico e come le imprese...

    Guerra, Zelensky: il 2024 sarà l’anno della svolta per l’Ucraina. E chiede più Patriot

    Guerra, Zelensky: il 2024 sarà l'anno della svolta per l'Ucraina. E chiede più Patriot Volodymyr Zelensky cerca di rassicurare i sostenitori occidentali: "Mosca conosceva i...

    Ricchezza famiglie italiane in crescita nel 2023

    Ricchezza famiglie italiane in crescita nel 2023 La ricchezza finanziaria delle famiglie italiane continua a dimostrare segnali positivi, raggiungendo cifre notevoli nel bilancio complessivo del...

    Recent Comments