11.5 C
Milano
venerdì, Maggio 20, 2022
Home Editoriale Corefab, team building: “stiamo lavorando per voi”

Corefab, team building: “stiamo lavorando per voi”

Corefab, team building: “stiamo lavorando per voi”.
Facciamo un esempio. Anzi tre.
La capo ricevimento di una nota azienda dell’hospitality comasca (davvero molto nota, per intenderci) scrive a Corefab. La stagione ricomincia e ci sono una decina di nuove colleghe al ricevimento. Tra loro non si conoscono. Serve un modo per rompere il ghiaccio. Meglio farlo ben prima di indossare la divisa delle professioniste poliglotte del turismo. Meglio farlo in un luogo diverso da quello dove dovranno lavorare insieme. Meglio farlo durante un’attività di team building. Così tutte avranno la chance di conoscersi e intuire le proprie diverse abilità, le proprie diverse qualità. In modo decontestualizzato dal proprio lavoro. In modo (forse) più confortevole per tutti.
La direttrice marketing di una nota azienda nel settore cinematografico scrive a Corefab. La stagione ricomincia anche per loro. Se tutto prosegue per il verso giusto, aggiunge scaramantica al termine del meeting, sottovoce. Diverse risorse hanno dato le dimissioni in questo periodo di incertezza. Ripeto, le dimissioni. Nessuno è stato licenziato. Tuttavia nessuno poteva stare fermo. Nessuno che potesse attendere. Non perché, in generale, nessuno nel mondo occidentale pare che sia più capace di attendere (grande verità – ma serve un altro articolo per questo argomento). Molti hanno semplicemente scelto strade diverse. Ragionevolmente spaventati dal fatto che, almeno per questo tipo di aziende, la ripresa sarà certamente più lenta. Ed è in questo contesto che, ancor più di prima, si sceglie di investire nel proprio capitale umano. Perché se non c’è nessuno ad attendere (ricorrente) e coccolare i propri clienti, come si fa? Non c’è una risposta digitale a questo bisogno. Non del tutto, per fortuna. Così si sceglie di organizzare un’attività di team building per i nuovi staff. Con la chiara necessità di spiegare e condividere l’importanza della presenza umana nei punti vendita. Con il chiaro obiettivo di creare gruppi di persone collaborative, entusiaste del proprio ruolo.
Ancora. Una professionista esperta di export, operante nel settore food, segmento dolciario (si dice così?), progetta contenuti video per professionisti, realizzati da professionisti. Un buon modo per farsi ascoltare creando nuove opportunità di business con gli esercenti, spiega lei. Tuttavia non tutti sono in grado di comunicare come vorrebbe lei. Non tutti sono in grado di comunicare come piacerebbe, mediamente, al pubblico, correggo io. Allora organizziamo una serie di attività (dalla comunicazione, al team building) destinate a smuovere le capacità comunicative di un gruppo di chef, offrendo semplici strumenti per raccontare, ancora meglio, la passione per il proprio lavoro. Quella cosa che c’è davvero, non bisogna inventarla. Ma serve esibirla per catalizzare l’attenzione di chi accedere alla piattaforma tal dei tali per godersi video professionali, di qualità, imparando cose nuove da applicare in negozio.
Ecco. Come avrete inteso c’è un dettaglio che rende le tre storie simili tra loro. Proprio tutte. E no, non si tratta della volontà di organizzare attività di team building. Quella è una mera conseguenza. Si tratta piuttosto dell’origine del bisogno: le persone. La necessità di avere intorno a sé persone ingaggiate. Entusiaste. Empatiche laddove possibile. Gente che riconosca l’importanza del proprio ruolo nel mondo del lavoro, a beneficio di sé e dell’azienda. Aziende che riconoscano l’importanza delle persone nello svolgimento delle proprie mansioni. Aziende che siano poi in grado di formare e premiare le stesse perone per godere di un beneficio comune. E molte di queste cose, molte, possono partire da un’attività di team building. Quella che a noi di Corefab piace definire l’attività “rompighiaccio”. Un modo per riordinare gli equilibri e scoprire meglio le persone. Riconoscerle. E riconoscersi.
Ecco perché, ci sentiamo di dire che stiamo lavorando per voi. E nel nostro caso, non è un modo di dire.
Marco Menoncello
www.corefab.it
Foto – Davide Perfetti – https://www.unopuntoquattro.it/
Nella foto: Corefab impegnata durante una recente attività di team building (Drink’n Draw) sul Lago di Como

Most Popular

Ucraina, riprendono i negoziati

Ucraina, riprendono i negoziati Come un cielo d’aprile, le notizie in aggiornamento volgono ora al bello, ora alla tempesta; in queste ore si registra un...

DECRETO ANTI RINCARI, LE NOVITÀ

DECRETO ANTI RINCARI, LE NOVITÀ Dal taglio delle accise sui carburanti alle novità sul superbonus 110%, ecco le principali novità del decreto anti rincari Le novità...

Investimenti esteri: è la Lombardia la regione più attrattiva d’Italia

Investimenti esteri: è la Lombardia la regione più attrattiva d’Italia Nell’ultimo quinquennio sono 400 le imprese che hanno scommesso sulla Lombardia, generando oltre 13.000 posti...

Gimbe, flop quarta dose: protetta solo 1 persona immunocompromessa su 4

Gimbe, flop quarta dose: protetta solo 1 persona immunocompromessa su 4 Le somministrazioni della quarta dose di vaccino anti covid per le persone immunocompromesse procede...

Recent Comments