11.5 C
Milano
sabato, Gennaio 28, 2023
Home Politica Cosa cambierà dal 26 Aprile?

Cosa cambierà dal 26 Aprile?

Cosa cambierà dal 26 Aprile?
Ristoranti solo all’aperto. Scuole aperte fino a fine anno. Riapertura graduale di cinema, teatri, stadi, palestre, piscine. Consentiti sport all’aperto. Via al green pass per gli spostamenti tra regioni.
Dalla prossima settimana comincia la fase delle riaperture. Per prima cosa vengono restaurate le zone gialle. Il coprifuocodovrebbe restare alle 22, salvo ulteriori modifiche non da escludere.
Vediamo di seguito le nuove regole che il Governo Draghi adotterà dal 26 Aprile.
Scuola
Da Lunedì sarà didattica in presenza al 100% per tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie anche nelle zone rosse e arancioni.
Per le superiori viene assicurata in presenza al 60% degli studenti.Le singole regioni possono aumentare il limite del 60% ma non possono andare al di sotto, tranne in quei casi di eccezionale e straordinaria necessità dovuta alla presenza dei focolai e nelle zone rosse, sempre nel rispetto dei principi di proporzionalità e di adeguatezza.
Ristoranti
Le attività di ristorazione saranno consentite a pranzo e a cena ma solo all’aperto. Per i tavoli al chiuso si dovrà aspettare il primo Giugno. Il limite dei posti al tavolo è al momento fissato a 4 persone oltre ai conviventi.
Sport
Saranno consentiti tutti gli sport all’aperto, ad esempio il calcetto, già dal 26 Aprile, ma con il divieto tassativo di utilizzo deglispogliatoi pubblici.
Dal 15 Maggio saranno riaperte le piscine, dal primo Giugno le palestre.
Stadi
Dal primo Giugno si riapriranno gli stadi per gli eventi e le competizioni di livello agonistico riconosciuti di preminente interesse nazionale con provvedimento del Coni e del Comitato italiano paralimpico, riguardanti gli sport individuali e di squadra, organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali.
La capienza consentita non potrà superare il 25% di quella totale, senza mai oltrepassare il limite di 500 persone al chiuso e 1000 all’aperto.
Cinema e teatri
Possono riaprire cinema, teatri, sale da concerto dal 26 Aprile, con i posti preassegnati e assicurando la distanza di almeno un metro tra gli spettatori, almeno tra i non conviventi.
La capienza non potrà superare il 50% di quella totale, con il limite massimo anche qui di 1000 persone all’aperto e 500 al chiuso.
Centri commerciali
Dal 15 Maggio potranno restare aperti i centri commerciali anche nei fine settimana.
Visite ad amici e parenti
Le visite presso le abitazioni private restano consentite sia nelle zone gialle, zia in quelle arancioni (entro il proprio Comune) una volta al giorno, nel rispetto del coprifuoco e nel limite di 4 persone oltre ai conviventi, senza contare i minorenni. Sono vietate nelle zone rosse.
Spostamenti tra regioni e green pass
Gli spostamenti tra regioni gialle sono sempre consentiti. Per recarsi in una regione arancione o rossa occorrerà un certificato, il green pass, che sarà rilasciato previa certificazione di vaccinazione avvenuta o guarigione dal virus, ed avrà validità di sei mesi dal rilascio. In alternativa, il green pass si potrà ottenere con un tampone rapido o molecolare effettuato entro due giorni dallo spostamento, ma avrà validità di sole 48 ore.
Andrea Curcio

Most Popular

Nord Milano, è conto alla rovescia per l’attivazione della Biopiattaforma green che trasformerà i rifiuti in energia

Nord Milano, è conto alla rovescia per l’attivazione della Biopiattaforma green che trasformerà i rifiuti in energia L’impianto innovativo, un unicum in Italia, entrerà in...

Guerra: l’Occidente manda i carri armati a Kiev, Mosca risponde coi missili

Guerra: l’Occidente manda i carri armati a Kiev, Mosca risponde coi missili Nella giornata di mercoledì, Germania e Stati Uniti hanno annunciato l’invio rispettivamente dei...

Formazienda, con FNC sale a 15 mln finanziamento per la formazione

Formazienda, con FNC sale a 15 mln finanziamento per la formazione Il fondo paritetico interprofessionale Formazienda punta sul Fondo Nuove Competenze stanziando nuove risorse per...

Infermieri Nursing Up De Palma: «Rapporto Crea Sanità 2023, un incubo che prende forma sotto i nostri occhi tra organici numericamente inadeguati, professionisti tristemente...

Infermieri Nursing Up De Palma: «Rapporto Crea Sanità 2023, un incubo che prende forma sotto i nostri occhi tra organici numericamente inadeguati, professionisti tristemente...

Recent Comments