11.5 C
Milano
martedì, Giugno 15, 2021
Home Economia DACIA SCENDE IN STRADA PER DEMOCRATIZZARE LA MOBILITÀ ELETTRICA

DACIA SCENDE IN STRADA PER DEMOCRATIZZARE LA MOBILITÀ ELETTRICA

DACIA SCENDE IN STRADA PER DEMOCRATIZZARE LA MOBILITÀ ELETTRICA

È primavera! Con l’arrivo di Spring, la nuova city car 100% elettrica, Dacia scende in strada. Accompagnata da street artist impegnati, Dacia parte alla conquista di cinque grandi città europee per diffondere il verbo della rivoluzione elettrica. Una campagna tutta da scoprire dal 20 marzo su tutti i canali social di Dacia!

La rivoluzione elettrica è in marcia!
In occasione del lancio della nuova Dacia Spring, l’auto elettrica più accessibile del mercato, Dacia parte alla conquista di cinque grandi città europee per impossessarsi della strada e proclamare a gran voce la democratizzazione dei veicoli elettrici. Poiché tutti i grandi cambiamenti nascono dalla strada, Dacia ha deciso di collaborare con degli street artist impegnati per portare una ventata di libertà nel mondo della mobilità. Una mobilità 100% elettrica finalmente alla portata di tutti grazie a Dacia Spring
Con Dacia Spring soffia un vento di libertà sulla mobilità
Dacia svelerà le opere di quattro street artist ispiratori che hanno impreziosito con la loro creatività le strade di Parigi, Madrid, Milano, Berlino e Bucarest. Attraverso questa campagna creativa, Dacia vuole lanciare un messaggio forte a tutti gli automobilisti europei: proprio come la creazione artistica, la mobilità elettrica deve essere accessibile a tutti!
Collegandosi ai canali social di Dacia dal 20 marzo, il pubblico potrà scoprire le opere di artisti di talento, noti per il loro impegno nella promozione di un’arte libera da ogni vincolo: William Roden (Paris), Media ODV (Madrid), Nicola Canarecci (Milan) and Sweet Damage Crew (Bucarest).
Spring is coming… for good!
Siccome una rivoluzione non si compie certo in un giorno, Dacia rafforza il suo impegno attraverso una campagna di guerrilla marketing urbana e interattiva. Dal 20 marzo e nelle settimane successive, gli abitanti di Parigi, Madrid, Milano, Berlino e Bucarest potranno lanciarsi alla ricerca dei 150 clean tag che costelleranno i marciapiedi della loro città. Ciascun tag consentirà di scoprire uno dei vantaggi della nuova Dacia Spring. Scansionando i codici QR che troveranno a terra, i pedoni potranno visionare la presentazione completa dell’auto elettrica più accessibile d’Europa e i più entusiasti potranno pre-ordinare la loro Dacia Spring.
Dacia Spring: l’auto elettrica per tutti!
Dacia sta scombussolando il settore automobilistico con il suo primo modello 100% elettrico. Spring è una VEra e propria rivoluzione. È il veicolo elettrico più economico del mercato europeo che rende la mobilità elettrica accessibile a tutti. Sotto il suo look da SUV si cela una city car con un abitacolo spazioso dotato di 4 veri posti, un motore elettrico semplice ed affidabile e un’autonomia di 230 km (WLTP in ciclo misto) che diventano 305 km in città (WLTP city).
I pre-ordini di Dacia Spring possono essere effettuati dal 20 marzo 2021 e le consegne inizieranno dal prossimo autunno. Sarà disponibile in Francia a partire da 12.403 € (al netto degli ecoincentivi) o in leasing da 89 € al mese* (al netto degli ecoincentivi e del bonus rottamazione di 2.500 €).

Most Popular

Perchè investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità

Perché investire su Linkedin Ads per ottenere contatti commerciali di qualità Uno dei metodi per generare contatti commerciali nel B2B di alta qualità è investire anche...

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga

Cartelle esattoriali: si va verso una ulteriore proroga Il Decreto “Sostegni-bis”, in discussione in questi giorni alla Camera, potrebbe portare una ulteriore dilazione dei termini...

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid

Lavoro, autonomi: il colpo dopo un anno di covid I dati Istat relativi al primo trimestre del 2021 evidenziano gli effetti di un anno di...

L’Italia si colora di bianco

L’Italia si colora di bianco 40 milioni di italiani sotto zona bianca. Le discoteche rimangono le uniche attività chiuse. Quasi tutta l’Italia si trova in zona...

Recent Comments