11.5 C
Milano
domenica, Novembre 28, 2021
Home Economia Ristori Pmi e competenze, l’incontro di Formazienda con sottosegretario Durigon

Ristori Pmi e competenze, l’incontro di Formazienda con sottosegretario Durigon

Ristori Pmi e competenze, l’incontro di Formazienda con sottosegretario Durigon

ROMA – 5 MAR. “Con il nuovo governo si comincia a vedere un deciso cambio di passo. Nel Decreto Sostegno ci saranno risposte concrete”.

Così il Sottosegretario all’Economia Claudio Durigon, nel corso del Digital Debate “Welfare e mercato del lavoro, analisi del rapporto tra occupazione, innovazione sociale e reddito universale”, organizzato da Consenso Europa – società del gruppo Hdrà specializzata in Public Affairs e Comunicazione strategica – cui hanno preso parte l’eurodeputato Pierfrancesco Majorino (PD), il coordinatore nazionale di Base Italia ed ex segretario FILM-CISL Marco Bentivogli, il Segretario Generale Confsal Angelo Raffaele Margiotta, la Direttrice Generale di Formazienda Rossella Spada ed Enrico Zucchi, Segretario Generale di Sistema Imprese.

“I nuovi indennizzi non prevederanno più i codici Ateco” ha concluso Durigon, “ed è previsto un ristoro specifico per le attività di montagna che hanno subito danni dalle chiusure invernali. Prevediamo inoltre la costituzione di un Polo farmaceutico per la produzione dei vaccini, con cui rafforzare anche distribuzione e somministrazione”.

“Sui vaccini l’Europa ha sottovalutato il tema della produzione e della distribuzione. Che vanno necessariamente potenziate, se non si vuole prendere la strada della sospensione della proprietà intellettuale dei brevetti”, ha sostenuto l’europarlamentare Pierfrancesco Majorino, che ha poi sottolineato la necessità di utilizzare le risorse del Next Generation EU per investimenti che garantiscano davvero la crescita dell’economia.

Incentrato sul lavoro l’intervento di Marco Bentivogli: “il blocco dei licenziamenti aiuta a guadagnare tempo, ma bisogna favorire, in contemporanea, la sostituzione delle politiche passive con le politiche attive del lavoro. Il rinnovo generalizzato della CIG Covid e del blocco dei licenziamenti rischia di peggiorare la situazione. Occorre” ha concluso Bentivogli, “differenziare azienda per azienda e non solo settore per settore, e collegare gli interventi di sostegno alle politiche attive.”

“Sotto molti punti di vista, il Paese ha sorretto il peso economico della pandemia.” così Enrico Zucchi, nel corso del suo intervento. “Ora c’è il bisogno di razionalizzare la distribuzione delle tutele dei Decreti Ristori, salvaguardando gli autonomi e le micro-imprese  che più di altri hanno risentito dell’instabilità dell’ultimo anno. La stessa riforma degli ammortizzatori sociali non può che essere universale coinvolgendo i titolari di partita Iva“.

Secondo il segretario Confsal Angelo Raffaele Margiotta “la stagione di riforme che si apre deve puntare superare la frammentarietà, e l’asse portante deve essere la riforma del lavoro. Bisogna superare la politica degli interventi temporanei, e inquadrare i provvedimenti dentro uno schema di riforma organica che leghi i vari elementi del mondo del lavoro. Inclusi gli investimenti in formazione continua dei lavoratori,” ha concluso Margiotta, “per la formazione di nuove competenze necessarie alla ricollocazione”.

“Entro il 2025 l’automazione farà perdere milioni di posti di lavoro nel mondo, perciò è necessario investire sin da ora sulla formazione – analizza Rossella Spada, Direttore Generale di Formazienda – La nostra missione è finanziare i piani formativi finalizzati alla competitività delle imprese e a dare maggiori garanzie di occupabilità ai lavoratori. L’importanza di riqualificare e riconvertire le competenze professionali è sempre maggiore, perché ci troviamo in un mercato del lavoro sempre più affamato di nuove competenze. Nel momento in cui ci approcciamo allo sblocco dei licenziamenti diventa essenziale accompagnare i lavoratori ad una nuova collocazione – conclude il DG Spada – ed investire nella formazione dei lavoratori interni al nostro tessuto economico fatto di tante piccole e micro imprese, aiutando a mantenere i livelli valoriali delle aziende.”

Most Popular

Super Green Pass: l’ultimo tentativo per convincere a vaccinarsi

Super Green Pass: l’ultimo tentativo per convincere a vaccinarsi Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge che introduce un “green pass rafforzato” necessario...

Rescaldina, sabato 27 novembre il blues arriva a La Tela con i The Gudfellas

Rescaldina, sabato 27 novembre il blues arriva a La Tela con i The Gudfellas Il duo composto da Lorenzo Albai e Andrea Mandelli protagonista di...

25° GIORNATA NAZIONALE DELLA COLLETTA ALIMENTARE: TORNA IN PRESENZA LA SPESA PER LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ

25° GIORNATA NAZIONALE DELLA COLLETTA ALIMENTARE: TORNA IN PRESENZA LA SPESA PER LE PERSONE IN DIFFICOLTÀ La Fondazione Banco Alimentare promuove anche quest’anno l’iniziativa solidale:...

Violenza sulle donne, perché?

Violenza sulle donne, perché? Il punto di vista. Quando nel 1999 l’Assemblea generale dell’ONU ha fissato al 25 novembre la giornata mondiale contro la violenza...

Recent Comments