11.5 C
Milano
lunedì, 21 Settembre, 2020
Home Economia Linate, riapre l’aereoporto ma è quasi vuoto

Linate, riapre l’aereoporto ma è quasi vuoto

Linate, riapre l’aereoporto ma è quasi vuoto

 

Stimate perdite per 25-30 milioni di euro al mese

 

L’aereoporto di Linate è stato ufficialmente riaperto il 13 luglio ma i primi voli sono stati il 15. Solo quattro aerei sono decollati il primo giorno, due di Lufthansa per Francoforte, uno di Iberia per Madrid e un altro di Air Malta.

 

Al momento gli aerei in arrivo e in partenza sono pochissimi.

Rispetto alla chiusura del 16 marzo per il lockdown, quando c’erano 18 voli all’ora, oggi ne sono ammessi soltanto 10: cinque atterraggi e 5 decolli.

Questo è stato deciso dall’Enac per via dei lavori in corso nell’aereostazione e per rispettare il distanziamento obbligatorio di sicurezza tra i passeggeri a terra.

 

Linate, l’aereoporto italiano più comodo per la vicinanza rispetto a Milano, il cuore dell’economia, era già stato chiuso per tre mesi lo scorso anno, da luglio ad ottobre, per alcuni lavori sulla pista. Rimane da fare della manutenzione ancora nell’aereostazione.

La ministra dei Trasporti Paola De Micheli ha assicurato che i lavori termineranno alla fine di quest’anno.

 

La riapertura di Linate è avvenuta a seguito di un intenso confronto con la Sea, la società di gestione incaricata dal Comune di Milano, che preferiva lasciare aperto solo Malpensa perchè non si prevedono numerosi spostamenti.

Con le attuali condizioni, secondo le stime della Sea, la società perderebbe circa  25-30 milioni al mese.

 

“Ci chiediamo se ha senso riaprire un terminal per tenerlo vuoto”, avvertiva a fine giugno Alessandro Fidato, chief operation officer di Sea in un’audizione in Regione Lombardia.

Anche il sindaco di Milano Sala aveva espresso perplessità.

 

Favorevole alla riapertura era invece Alitalia, per via della comodità dell’aereporto.

La società aveva persino venduto biglietti aerei da e per Linate già prima della riapertura poi dirottati a Malpensa, senza avere nemmeno la certezza che l’aereoporto sarebbe stato riaperto.

 

Ma nonostante abbia prevalso la linea di Alitalia, la compagnia paradossalmente non è stata pronta per volare immediatamente da Linate. Infatti alcuni voli riprenderanno a partire dal 24 luglio e tutti gli altri dall’1 agosto.

 

 

Andrea Curcio

 

 

 

 

 

 

 

Most Popular

Ferrero: 2mila euro premio per 6 mila lavoratori anche nell’anno del Covid

Anche in un anno complesso come quello del Covid, che ha messo in ginocchio diverse aziende e attività di piccole, medie e grandi dimensioni,...

Chi ha paura della meritocrazia?

Gli economisti che piacciono agli economisti che piacciono hanno un problema: la meritocrazia è divenuta scomoda. L'idea che nella vita devi impegnarti per ottenere...

Il rapporto tra i debiti e gli italiani

Cresce il numero di italiani che si indebitano ma le rate diventano più sostenibili.   Durante il primo semestre del 2020 la domanda di credito degli...

Cassa Integrazione

Il tema della cassa integrazione ha avuto un notevole risalto nell’ultimo periodo in quanto, per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID 19, sono stati attuati...

Recent Comments