test
sabato, Giugno 15, 2024
More
    Home Lombardia Citta’ della Ricerca e della Salute: a Palazzo Lombardia la firma della...

    Citta’ della Ricerca e della Salute: a Palazzo Lombardia la firma della concessione.

    Fontana: “Un grande risultato, ora occorre proseguire con determinazione per far sì che si inizino presto i lavori”.

    Dopo un lungo percorso costellato da ostacoli burocratici legati a gare d’appalto e bonifiche, la firma tanto attesa che darà il via ai lavori del maxi polo di Città della Salute e della Ricerca sulle aree ex Falck di Sesto San Giovanni, è finalmente arrivata. A Palazzo Lombardia la sottoscrizione, nei giorni scorsi, dell’accordo per la realizzazione e la gestione in concessione – della durata di 27 anni – tra il consorzio concessionario Cisar Milano, rappresentato dal Presidente Matteo Uggetti, la società Infrastrutture Lombarde S.p.A. con il ruolo di stazione appaltante e le due Fondazioni Irccs Istituto dei Tumori e Neurologico Besta. Presenti alla cerimonia anche il Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, l’Assessore al Welfare Giulio Gallera e il Sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano.

    Un punto di svolta che mette la parola fine agli innumerevoli ostacoli che hanno caratterizzato l’intero percorso fino alla firma del contratto: “È un passo importante che rappresenta l’inizio di una fase progettuale e realizzativa che unirà con concretezza due eccellenze della cura e della ricerca lombarde verso la creazione di un hub di caratura internazionale” ha commentato il Presidente della Regione Attilio Fontana sottolineando l’aspetto della ricerca come driver al centro delle politiche regionali e di sviluppo della Lombardia del futuro.

    Un progetto nel quale Regione Lombardia ha creduto fin dagli inizi, collocandosi come regista con la società Infrastrutture Lombarde S.p.A. in qualità di stazione appaltante e maggior finanziatore con la quota parte di 328 milioni di euro sui 450mln totali del progetto, in cui rientrano anche il Ministero, l’Istituto Besta e la società concessionaria. Per l’Assessore Regionale al Welfare Giulio Gallera si tratta di un ecosistema proiettato al futuro: “Un intervento atteso sia dai cittadini che dagli operatori del settore che, mai come in questo caso, riesce a coniugare due punti fermi del nostro modo di operare: cura del paziente e ricerca”.

    Il maxi polo della sanità ospiterà 660 posti letto, oltre ai 50 dedicati per l’albergo sanitario, 20 sale operatorie, 42 laboratori e 119 ambulatori.

    Ma non si tratterà esclusivamente di un’eccellenza a livello internazionale nel campo della sanità e della ricerca: “Città della Salute e della Ricerca farà da volàno per la trasformazione delle aree Falck che cambieranno volto alla città e miglioreranno la vita dei cittadini”, ha commentato il Sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano, riferendosi alprogetto MilanoSesto in capo ai due colossi Hines e Prelios e sul quale c’è la firma dell’archistar Norman Foster, tra i padri fondatori dell’architettura high tech. Una vera e propria cittadella con appartamenti e negozi immersa in un’oasi verde da 500mila mq, dove si stima che abiteranno e lavoreranno circa 20mila persone. Un’ imponente riqualificazione urbana che ha tutte le potenzialità per fare da traino per l’intera Città Metropolitana, permettendole di tenere il passo delle maggiori metropoli europee.

    Firmato il contratto di concessione, il cronoprogramma è definito con una previsione di termine dei lavori per il 2024. Già tra un paio di mesi, ad aprile 2020, verrà consegnato il nuovo progetto definitivo di Fase 1 e contestualmente avviata la procedura di verifica di impatto ambientale. A settembre si confermerà il progetto con le modifiche richieste dalle Fondazioni Irccs conseguenti a innovazioni normative e sanitarie e ad ottobre sarà indetta la Conferenza dei Servizi. Con il 2021, a maggio, la consegna del progetto esecutivo e a luglio la previsione di avvio dei lavori che avranno una durata stimata in 3 anni, con termine nel 2024.

    Most Popular

    Riuscirà l’Italia a Fermare la Fuga dei Suoi Giovani Talenti?

    L'Italia sta affrontando un allarmante esodo di giovani talenti, particolarmente accentuato tra i laureati, che nelle ultime due decadi hanno lasciato il paese in...

    Piemonte, la spesa dei beni durevoli segna +8,6% nel 2023

    Nel 2023, in Piemonte, la spesa per beni durevoli ha raggiunto quasi 6,5 miliardi di euro (6 miliardi e 479 milioni), segnando un aumento...

    760 Anni di eccellenza: la storia ininterrotta della carta Fabriano

    Nel cuore delle Marche, a Fabriano, si celebra un anniversario "pesante": 760 anni di produzione cartaria. La storia di questo materiale risale a un...

    Ue, Dazi fino al 48% sulle auto elettriche cinesi

    A partire dal 4 luglio, salvo un accordo diverso tra le parti, saranno introdotti nuovi dazi all’importazione di auto elettriche cinesi. Il motivo? Concorrenza...

    Recent Comments