11.5 C
Milano
sabato, Luglio 24, 2021
Home Economia Cellulite novità: dagli Stati Uniti il trattamento che offre risultati che durano...

Cellulite novità: dagli Stati Uniti il trattamento che offre risultati che durano fino a 5 anni. Cellfina arriva in Italia

È il primo e unico protocollo medico approvato FDA per il miglioramento a lungo termine della “buccia d’arancia”. Si basa sulla resezione dei setti fibrosi sottocutanei e con una sola seduta ambulatoriale si ottengono effetti duraturi. Il parere di Stefania Guerrini, medico estetico: «Il trattamento dev’essere preceduto da un’attenta valutazione e abbinato a dieta e sport per un miglioramento estetico globale»

 

La cellulite non sarà più un problema. Dagli Stati Uniti arriva in Italia Cellfina, il trattamento approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) per la lotta alla “buccia d’arancia”: con una sola seduta può dare effetti che durano fino a 5 anni, molto più di qualsiasi trattamento attualmente disponibile. «Un risultato del genere è possibile perché Cellfina è l’unico trattamento che recide, con estrema precisione, i setti fibrosi sottocutanei responsabili delle irregolarità e degli avvallamenti che preoccupano il 90% delle donne italiane»: a spiegarlo è Stefania Guerrini, medico estetico di Torino, tra i primi a sperimentare Cellfina in Italia e che propone questo trattamento in esclusiva per il Piemonte.

 

Come funziona Cellfina  – La  cellulite è una forma d’infiammazione del pannicolo adiposo sottocutaneo che può avere origini genetiche, metaboliche, ormonali e vascolari spesso aggravate da vita sedentaria e cattiva alimentazione. Questa infiammazione provoca l’ispessirsi e l’indurirsi dei setti fibrosi naturalmente presenti sotto la pelle, che viene tirata verso il basso riempiendosi di depressioni e avvallamenti: i “buchi” tipici dell’aspetto detto “a buccia d’arancia”. «L’azione di Cellfina – spiega la dottoressa Guerrini – è innovativa perché va a recidere in maniera precisa e controllata proprio i setti fibrosi retraenti, ottenendo così il rilascio della cute e rendendo più omogenea e levigata la superficie della pelle. Occorre sottolineare che Cellfina è un trattamento indicato per una problematica precisa, quella della buccia d’arancia. Se l’obiettivo della paziente è la risoluzione di una lipodistrofia, allora occorre orientarsi su trattamenti che agiscono sul tessuto adiposo, abbinati ai quali Cellfina dà ottimi risultati per quanto riguarda il miglioramento dell’aspetto estetico della pelle».

 

Per chi è adatto e controindicazioni – La candidata ideale per il trattamento Cellfina è una donna tra i 18 e i 70 anni con cellulite su glutei e cosce, una pelle piuttosto elastica e una scarsa o moderata presenza di tessuto adiposo. Prima di proporre il trattamento viene fatta una accurata visita medica in cui si valutano gli inestetismi presenti, lo stile di vita e le aspettative della paziente. Non sono candidate ideali le pazienti con un grado elevato di lassità cutanea. Il trattamento è controindicato per le persone obese, in stato di gravidanza o con problemi di flebite.

«La cosa più importante da sapere è che Cellfina agisce sulla buccia d’arancia, non sul grasso in eccesso – sottolinea la dottoressa –. E in ogni caso, per il mantenimento dei risultati, è necessario seguire un’alimentazione appropriata e fare sport. Per questo io personalmente propongo sempre alle mie pazienti, pre e post trattamento, un servizio di consulenza con una nutrizionista».

 

Modalità e tempi di recupero– Il trattamento Cellfina si esegue in anestesia locale. Il medico utilizza un ago sottile a una profondità di 6-10 mm e grazie a una particolare piastra riesce a recidere i setti fibrosi sottocutanei in maniera omogenea e alla stessa altezza. La seduta dura circa 45 minuti (con variazioni che dipendono dall’ampiezza dell’area da trattare). Al termine la paziente ha solo un leggero edema, che si riassorbe in pochi giorni. «Nei primi 15 giorni dopo il trattamento si deve indossare una guaina elastica, dopodiché si può tornare a tutte le attività quotidiane. È in genere sufficiente una sola seduta, i risultati sono visibili da subito e hanno una durata dimostrata che va da i 3 ai 5 anni» afferma la dottoressa Stefania Guerrini.

 

 

Stefania Guerrini – Profilo professionale. Medico chirurgo laureata e specializzata con lode in Chirurgia Generale presso l’Università degli Studi di Torino. Ha lavorato presso il reparto di oncologia chirurgica dell’Università degli Studi di Torino. È stata direttore del Blocco Operatorio Casa di Cura Sedes Sapientiae per 10 anni. Si occupa in particolare di medicina, chirurgia estetica e flebologia, materia quest’ultima sulla quale ha redatto numerose pubblicazioni. Svolge la sua attività a Torino. www.dottoressastefaniaguerrini.it

 

Ufficio stampa Stefania Guerrini: Eo Ipso

Info: Miriam Giudici – mgiudici@eoipso.it – 3463907608

 

Most Popular

Sicurezza in azienda contro varianti virus, Spada (Formazienda): “Formazione strategica”

Sicurezza in azienda contro varianti virus, Spada (Formazienda): “Formazione strategica” La variante Delta fa paura ma il Paese non può permettersi una nuova chiusura delle attività...

Una riflessione prima della pausa estiva: a che punto è il PNRR?

Una riflessione prima della pausa estiva: a che punto è il PNRR? Cari amici, è tempo di vacanze anche per noi. L'anno scorso non ne...

Lotteria degli scontrini, il Bingo anti evasione

Lotteria degli scontrini, il Bingo anti evasione Le strade del Ministero dell’economia talvolta sono particolarmente fantasiose. Siamo giunti, infatti, all’undicesima estrazione della nuova Lotteria degli...

Tecnologia e Made in Italy, Spada (Formazienda): «Formazione rende stabile la ripresa»

Tecnologia e Made in Italy, Spada (Formazienda): «Formazione rende stabile la ripresa» La ripresa passa attraverso l’ammodernamento tecnologico del Made in Italy. L’export italiano è tornato a...

Recent Comments