11.5 C
Milano
giovedì, 22 Ottobre, 2020
Home Economia Ipotesi sgravi al 100% per chi assume giovani a tempo indeterminato

Ipotesi sgravi al 100% per chi assume giovani a tempo indeterminato

Sei miliardi per le assunzioni. In ballo lo smantellamento del decreto dignità

 

Il Governo, su spinta del PD e Italia Viva, starebbe studiando uno sgravio fiscale triennale, che potrebbe attestarsi almeno al 50%, per tutte le assunzioni stabili. L’esonero sarebbe addirittura del 100% se i contratti sono a tempo indeterminato e rivolti agli under 35 (apprendistati inclusi).

 

In questo modo si va a potenziare l’attuale incentivo triennale introdotto dalla scorsa legge di bilancio, i cui effetti sembrano incoraggianti: 38.574 contratti stabili agevolati, cifra che in tempi di epidemia non è scontata.

 

L’obiettivo è quello di incoraggiare le assunzioni, specialmente quelle giovanili, anche perchè i numeri sulla disoccupazione ed inoccupazione sono in perenne peggioramento.

La sottosegretaria al Lavoro Francesca Puglisi ha comunicato che il Governo si muoverà nella direzione di rendere molto più conveniente per le imprese la formula dei contratti a tempo indeterminato, senza però rendere “eccessivamente rigidi i contratti a termine”.

 

Nel frattempo Italia Viva ha presentato in Senato un emendamento per la proroga dei contratti a tempo determinato, per un massimo di due volte, senza  penalità e condizionalità, derogando così alla normativa del decreto dignità.

 

La copertura degli sgravi fiscali per le assunzioni dovrebbe ammontare a 5 o 6 miliardi, rispetto ai venti miliardi destinati alla materia lavorativa provenienti dal Recovery Fund.

Il Governo intende concentrarsi poi sugli ammortizzatori sociali. Tra gli strumenti pensati, oltre a quello dell’integrazione salariale, ci sarebbe una formazione mirata per i lavoratori che rischiano di essere licenziati da un’azienda in procinto di fallire, al fine di ricollocarli in breve tempo nel mercato del lavoro.

 

Per quanto riguarda il blocco dei licenziamenti, valido fino alla fine dell’anno, non è stata presa ancora una decisione. Il Governo si riserva di valutare come sarà la situazione a dicembre.

 

Andrea Curcio

Most Popular

Coronavirus, tutte le irregolarità e sanzioni previste

Multe fino a 560 euro e chiusura del locale per chi viola le disposizioni La Guardia di Finanza, sotto la guida del generale Giuseppe...

Milano: i ristoratori dicono NO al coprifuoco

Milano: i ristoratori dicono NO al coprifuoco   “Sarà la morte”, è il grido d’allarme della categoria che teme perdite fino al 70% del fatturato. La...

Tamponi in Lombardia: oltre tremila al giorno da Cerba HealthCare, anche per i privati

La rete di centri (15 in Lombardia di cui 4 a Milano) dedicata alle analisi di laboratorio è al lavoro da mesi per aumentare...

Il governo americano fa causa a Google

Il Dipartimento di Giustizia statunitense ha avviato un’azione legale contro Google, accusato di monopolio e pratiche anti-concorrenziali.     Google è nei guai. La società fondata da...

Recent Comments