Da rifiuti a ricchezza: da Regione Lombardia 1,6 milioni alle imprese circolari

0
101

Si prospetta un 2020 incoraggiante per le piccole e medie imprese green Lombarde, che potranno accedere ad un bando della Regione da 1,6 milioni di euro.

La Regione insieme con al Sistema camerale Lombardo, nell’ambito dell’Accordo di collaborazione per lo sviluppo e la competitività del sistema economico regionale, si attiva per favorire la transizione delle piccole e medie imprese verso un modello di economia circolare.

L’economia circolare, che verrà incoraggiata dalla Regione, prevede la promozione del riuso
e l’utilizzo di materiali riciclati, di prodotti e sottoprodotti derivanti dai cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini e la riduzione della produzione dei rifiuti.


Saranno altresì sostenuti i progetti eco-design, ossia quei progetti che tengano conto dell’intero ciclo di vita del prodotto secondo la metodologia LCA (Life Cycle Assessment).
I soggetti beneficiari saranno le micro, piccole e medie imprese lombarde che presentino progetti in forma singola o in aggregazione formata da almeno tre rappresentanti la filiera.

I progetti ammissibili sono quelli con importo complessivo di spese non inferiore a €40.000.
Non è previsto, invece, un tetto massimo di investimento, che viene lasciato alle stime della singola impresa o aggregazione.

L’agevolazione consiste nel 40% dei costi ammissibili con un contributo massimo di €80.000,00.
Potrà essere presentata domanda a partire dal 27 gennaio 2020.

Il bando prevede una procedura valutativa a graduatoria secondo il punteggio assegnato al progetto definitivo ed i progetti che superano l’istruttoria formale saranno valutati da un apposito Nucleo di Valutazione, nominato del Direttore Operativo di Unioncamere Lombardia, il quale potrà avvalersi anche di docenti e ricercatori universitari.

Entro il 12 Maggio 2020 sarà pubblicato l’elenco delle imprese ammesse e finanziabili.